Home Domande frequenti Quanto costa un prestito? Quali sono i costi per richiedere denaro?

Quanto costa un prestito? Quali sono i costi per richiedere denaro?

106
Quanto costa un prestito?
Smart Ai Advertisement
5
(11111)

Quando si decide di accedere a un prestito, la prima domanda che spesso ci poniamo è: quanto mi costerà? Oltre agli interessi che vengono normalmente considerati, esistono varie altre voci di costo da tenere in mente.

Da spese di istruttoria a marche da bollo, esploriamo in dettaglio tutti gli aspetti che incidono sul costo finale di un prestito.

Indice Guida

🤖 Smart Ai Advertisement

Quanto costa un prestito online?

I costi associati a un prestito variano in base a diverse variabili e sono fondamentali per determinare l’effettivo onere economico sostenuto da chi contrae un debito.

Le spese principali sono rappresentate dal Tasso di Interesse (TAN) e dal Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), quest’ultimo comprende tutti i costi del prestito. Altri oneri possono derivare da Commissioni di Istruttoria, Spese Notarili, Commissioni di Incasso Rata, Penali di Estinzione Anticipata, Marche da Bollo, Assicurazioni, Costi di Gestione e ulteriori Altri Costi che potrebbero variare a seconda dell’istituto di credito.

FINANZIARIA TAN FISSO RATA MENSILE
Younited Credit 7,51% 199,70€
Banca Sella 7,95% 201,29€
Agos 7,90% 203,33€
Findomestic 8,21% 207,80€

Quanto costa un prestito nel dettaglio?

Il rapporto costo/ricavo di un prestito rappresenta uno degli indicatori più cruciali quando si valuta la convenienza di un finanziamento. Si tratta di un valore percentuale che esprime l’incidenza dei costi operativi rispetto ai ricavi generati dall’attività creditizia. Quando ci si avvicina al mondo dei prestiti, è essenziale avere chiarezza sui vari costi che possono influenzare la somma totale restituita alla banca o all’istituzione finanziaria.

I principali costi legati a un prestito comprendono il Tasso di Interesse Nominale (TAN), che rappresenta l’interesse puro sul denaro prestato, e il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), che riflette la totalità dei costi del prestito, inclusi gli interessi e le commissioni. Altri costi comprendono le spese di istruttoria, spesso sostenute per la valutazione della domanda di prestito, costi di erogazione, imposta di bollo e potenziali assicurazioni richieste dalla banca.

Non bisogna dimenticare eventuali penali in caso di estinzione anticipata del prestito o costi legati al ritardo nei pagamenti. Avere una visione chiara di tutti questi elementi è fondamentale per confrontare le offerte e scegliere il prestito più adatto alle proprie esigenze.

Costo del Tasso di Interesse (TAN):

Il TAN, acronimo di Tasso Annuo Nominale, rappresenta la percentuale annua dell’importo prestato (o del debito residuo) che l’istituto di credito o il finanziatore richiede al debitore come interesse. È uno degli elementi principali per calcolare il costo del denaro in prestito. Tuttavia, il TAN non considera altri costi associati al finanziamento, come commissioni o spese varie, ma si limita esclusivamente agli interessi.

Caratteristiche del TAN:

  1. Natura: Il TAN rappresenta esclusivamente il costo degli interessi sul prestito, senza tenere conto di eventuali altri costi associati.
  2. Periodicità: È espresso su base annua, anche se gli interessi possono essere applicati su periodi differenti (mensili, trimestrali, ecc.).
  3. Tipologie: Può essere fisso o variabile. Un TAN fisso rimarrà invariato per tutta la durata del prestito, mentre un TAN variabile può cambiare in base alle condizioni del mercato o ad altri parametri stabiliti nel contratto.
  4. Uso: Il TAN è spesso utilizzato in pubblicità e offerte perché tende ad essere inferiore rispetto al TAEG e, pertanto, può apparire più attraente. Tuttavia, per avere una visione completa e chiara del costo totale di un prestito, è essenziale considerare anche il TAEG.

Nell’esempio di un prestito da 1000 euro con Younited credit a [date], il TAN è dell’8,57% con un tasso fisso per tutto il periodo di ammortamento, il che significa che la percentuale degli interessi che devi pagare annualmente sul tuo debito residuo è dell’8,57% e che tale percentuale non cambierà per tutta la durata del prestito.

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG):

Rappresenta il costo totale del prestito, espresso in percentuale annua. Comprende il TAN e tutti gli altri costi associati al prestito, come commissioni e imposte.

Younited Credit, essendo un’istituzione finanziaria, deve rispettare le normative e le regolamentazioni vigenti in materia di trasparenza e protezione dei consumatori. In questo contesto, l’indicazione del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) è fondamentale per chi sta cercando un prestito. Questo tasso permette ai consumatori di valutare in modo completo ed efficace il costo effettivo del prestito.

Commissioni di Istruttoria:

Queste sono le spese che l’istituto di credito richiede per valutare la pratica di prestito. Le commissioni di istruttoria possono essere fisse o proporzionate all’importo del prestito:

  1. Fisse: Indipendentemente dall’importo del prestito, la commissione rimarrà la stessa.
  2. Proporzionate: La commissione è calcolata come una percentuale dell’importo del prestito. Ad esempio, se la commissione di istruttoria è dell’1% su un prestito di 1.000 euro, pagheresti 10 euro come commissione.

La formula di base per calcolare una commissione proporzionata è:

Commissione di istruttoria=(Percentuale della commissione/100)×Importo del prestito

Esempio calcolo commissioni di istruttoria:

Immagina di voler prendere in prestito 1.000 euro da un istituto di credito che applica una commissione di istruttoria del 2% sull’importo del prestito.

Quindi, la commissione di istruttoria che dovresti pagare è di 20 euro. In pratica, ciò significa che, anche se hai richiesto un prestito di 1.000 euro, a causa della commissione di istruttoria, l’importo netto che riceverai potrebbe essere inferiore di 20 euro, ossia 980 euro (a meno che la commissione non venga addebitata separatamente o aggiunta al tuo debito totale).

Quali sono le Spese Notarili di un Prestito:

Le spese notarili non sono di solito associate ai prestiti personali tradizionali, ma sono più comunemente associate ai mutui immobiliari o ad altre forme di prestiti garantiti da beni immobili. In alcuni tipi di prestiti, come quelli ipotecari, potrebbero esserci spese notarili associate alla stipula del contratto.

Quando si stipula un mutuo per l’acquisto di un’abitazione o di un altro immobile, è spesso necessario l’intervento di un notaio per autenticare l’atto di vendita e l’atto di mutuo. Questi atti sono documenti legali che attestano il trasferimento della proprietà e l’istituzione di un’ipoteca sulla proprietà come garanzia per il prestito.

Commissioni di Incasso Rata:

Le commissioni di incasso rata sono costi che possono essere addebitati al debitore ogni volta che l’istituto di credito preleva una rata del prestito dal conto corrente o quando viene effettuato un pagamento della rata attraverso altri mezzi, come bollettini postali o metodi di pagamento elettronici. Gratuite nel caso specifico di Younited, ma potrebbero essere applicate da altri istituti.

Penali di Estinzione Anticipata:

Se si decide di chiudere il prestito prima della scadenza prevista, potrebbero esserci delle penali.

Marche da Bollo:

Le marche da bollo sono tasse governative applicate su documenti ufficiali. Ad esempio, in Italia, per contratti di prestito sopra una certa cifra (al mio ultimo aggiornamento, 77,47 euro), è dovuta una marca da bollo di 16 euro per ogni foglio.

Assicurazioni:

Alcuni istituti potrebbero richiedere, o comunque proporre, una copertura assicurativa sul prestito, ad esempio un’assicurazione che copra il rischio di morte, invalidità o perdita del lavoro.

Costi di Gestione:

Questi includono eventuali spese per la gestione dell’account o per servizi accessori legati al prestito.

Altri Costi:

A seconda delle condizioni stabilite dall’istituto di credito, potrebbero esserci altri costi associati al prestito.

Esempio quanto costa un prestito da 1000 euro?

Dettaglio Importo/Valore Note
Importo del Credito 1.000,00 € Limite massimo erogabile
Durata del Contratto di Credito 84 mesi Escluso il periodo di pre-ammortamento
Rata Mensile 18,14 € Ammortamento alla francese
Importo Totale Dovuto dal Consumatore 1.523,76 € Inclusi interessi e costi del credito
TAN (Tasso Annuo Nominale) 8,57% Tasso fisso per tutto il periodo
TAEG (Tasso Effettivo Annuo Globale) 13,69 % Costo totale del credito su base annua
Indennità per ritardato pagamento 12% (1ª rata) / 20% (rate successive) Calcolato sull’importo delle mensilità impagate
Spese di Sollecito € 10,00/rata Per solleciti postali o telefonici
Costi del Servizio in Fase di Stipula 142,86 € Istruttoria e onboarding
Indicatore del Costo Totale con Assicurazione Facoltativa 13,69 % Inclusa la polizza assicurativa facoltativa

Quando si parla di prestiti, la chiarezza è essenziale. Dopotutto, si tratta di una responsabilità finanziaria che potrebbe impegnarti per diversi mesi o anni. Capire esattamente quanto e cosa stai pagando può fare la differenza nel prendere decisioni informate.

Interesse: la spesa principale Il primo costo da considerare quando si prende un prestito è senza dubbio l’interesse. Supponiamo che tu voglia ottenere un prestito di €1.000: il TAN (Tasso Annuo Nominale) rappresenta il tasso di interesse annuo sul prestito. Se il TAN è del 5,48%, significa che ogni anno pagherai questa percentuale come interesse sul tuo debito residuo. Ma c’è di più. Quando parliamo del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), che in questo esempio ammonta al 5,62%, ci riferiamo a una cifra che include tutti i costi associati al prestito: non solo gli interessi, ma anche commissioni e altre spese.

Rate mensili e durata del prestito In base al nostro esempio, se hai scelto di rimborsare il prestito in 18 mesi, le rate mensili saranno di €58. Questa cifra ti permetterà di restituire sia la somma originale che gli interessi accumulati nel tempo.

Conclusione

Voce di Costo Descrizione
Tasso di Interesse (TAN) Percentuale annua dell’importo prestato.
Tasso Annuo Effettivo (TAEG) Costo totale del prestito, incluse commissioni e imposte.
Commissioni di Istruttoria Costi per valutare la pratica.
Spese Notarili Costi notarili per contratti specifici.
Commissioni di Incasso Rata Costi per l’incasso delle rate.
Penali di Estinzione Costi per chiudere il prestito prima della scadenza.
Marche da Bollo Tasse governative su documenti ufficiali.
Assicurazioni Coperture assicurative legate al prestito.
Costi di Gestione Spese per la gestione dell’account o servizi accessori.
Altri Costi Spese aggiuntive variabili a seconda dell’istituto.

Prima di stipulare un prestito, è essenziale valutare tutti questi cost. La trasparenza e la consapevolezza aiutano a evitare sorprese e a comprendere meglio l’effettivo impegno economico che si sta assumendo.

Se non si è sicuri di qualche voce di spesa, è sempre consigliabile chiedere chiarimenti all’istituto di credito.

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio dei voti: 11111

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

🚗 AdvertisementBanner 250x250

Articolo precedenteCommissioni e spese di Istruttoria prestito e finanziamento
Articolo successivoQuali sono TAN e TAEG attuali? Tasso fisso o variabile?
Puoi seguire Prestiti.Online anche su Google News, cliccando sulla stellina  da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.