Home Domande frequenti Migliori Offerte Mutui Green: Confronto rate Novembre 2023

Migliori Offerte Mutui Green: Confronto rate Novembre 2023

162
Smart Ai Advertisement
5
(25255)

Nell’era della sostenibilità e dell’attenzione crescente verso l’ambiente, il settore bancario non è rimasto indifferente alle richieste di una clientela sempre più informata e sensibile ai temi green. I mutui green, ovvero quei mutui dedicati all’acquisto, ristrutturazione o costruzione di immobili ad alta efficienza energetica, stanno guadagnando terreno sul mercato, diventando una scelta prediletta per coloro che cercano soluzioni abitative eco-compatibili.

Con una gamma sempre crescente di offerte e prodotti, diventa essenziale avere a disposizione un confronto chiaro e obiettivo delle varie proposte per poter scegliere il mutuo green più adatto alle proprie esigenze. In questo articolo, metteremo a confronto le migliori offerte di mutui green attualmente disponibili, analizzando rate, condizioni e vantaggi, per aiutarti a prendere una decisione informata e in linea con i tuoi valori ambientali.

Se stai considerando l’idea di acquistare o ristrutturare una casa seguendo criteri sostenibili, o se semplicemente desideri saperne di più sul mondo dei mutui green, sei nel posto giusto. Continua a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere sulle offerte più competitive del momento.

🤖 Smart Ai Advertisement

Che cosa è un mutuo green?

Un mutuo green, noto anche come mutuo ecologico, è un tipo di prestito ipotecario progettato per promuovere pratiche edilizie sostenibili e rispettose dell’ambiente. Questi mutui sono spesso offerti a tassi di interesse più bassi o con altre agevolazioni per incentivare gli acquirenti a investire in proprietà ecologiche o ad adottare soluzioni di risparmio energetico.

I mutui green possono essere utilizzati per finanziare l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di immobili con standard energetici elevati. Ad esempio, possono essere utilizzati per l’acquisto di case con certificazioni energetiche superiori, per l’installazione di impianti solari o fotovoltaici, per la sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento con soluzioni più efficienti, o per l’isolamento termico di edifici. Scopri il mutuo Liquidità di ING.

Gli istituti di credito che offrono mutui green spesso richiedono che la casa o le ristrutturazioni soddisfino determinati standard energetici o ambientali. Questi possono includere, ad esempio, la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) o altri standard locali di efficienza energetica.

I mutui green non solo aiutano a ridurre l’impatto ambientale delle abitazioni, ma possono anche portare a significativi risparmi economici a lungo termine per i proprietari di casa, grazie alla riduzione dei costi energetici.

Mutui Green Dicembre 2023: Confronto tra le Migliori Offerte per Case

Mutui Green Agosto 2023

Se stai cercando un mutuo verde findomesti a 12 2023, le migliori offerte attualmente disponibili sono il prestito Green di Findomestic con una rata di 195 euro al mese per 96 rate, Banca Sella, il Mutuo Giovani Green di Intesa Sanpaolo, e il Mutuo Arancio a Tasso Variabile di ING. Questi mutui offrono tassi di interesse competitivi e benefici aggiuntivi per gli immobili di alta efficienza energetica. Ecco la tabella aggiornata con le informazioni richieste:

Banca Tipo di Mutuo Rata Mensile Tasso TAEG Votazione (da 1 a 10)
Findomestic Prestito Personale €195 Tasso Fisso 7,58% 7,85% 8
Banca Sella Mutuo Green (Tasso Fisso) € 457,90 Tasso Fisso 3,66% 3,57% 8
Intesa Sanpaolo Mutuo Giovani Green o Domus (Tasso Fisso) € 446,55 Tasso Fisso 3,46% 3,63% 9
ING Mutuo Arancio (Tasso Variabile) € 476,80 Tasso Variabile 4,08% (Euribor 3M+0,56%) 4,28% 7
Crédit Agricole Mutuo Greenback (Tasso Variabile) € 486,05 Tasso Variabile 4,15% (Euribor 3M+0,80%) 4,38% 7
Agos Prestito Personale €275 Tasso Variabile da 7,94% a 14,37% da 7,94% a 14,37% 7

Per quanto riguarda il prestito Findomestic, per un totale di €14000 pagato in 96 rate mensili di €195 al mese, con un TAN fisso del 7,58% e un TAEG del 7,85%, l’importo totale dovuto sarà di €18720.

Il prestito personale Agos, invece, offre una rata mensile di €275, con un tasso variabile da 7,94% a 14,37%. Il TAEG per questo prestito sarà compreso tra il 7,94% e il 14,37%, a seconda della valutazione del tuo profilo creditizio.

Tassi di interesse sui Migliori Mutui green di Oggi, 12

Mutuo Green di Banca Sella 11 Dicembre 2023: Questa offerta presenta una rata mensile di € 457,90, Tasso Fisso 3,66% e Taeg 3,57%. Il Mutuo a Tasso Fisso Green è 100% digitale, richiedibile e gestibile comodamente da casa tramite firma digitale. Può finanziare fino al 70% di un immobile di classe energetica superiore, A o B, e ha costi di perizia per € 205.

Mutuo Giovani Green di Intesa Sanpaolo 11 Dicembre 2023: Quest’offerta propone una rata mensile di € 446,55, Tasso fisso 3,46% e Taeg 3,63%. Riservato esclusivamente agli under 36, il Mutuo Giovani Green finanzia fino all’80% del valore dell’immobile e prevede l’acquisto di una prima casa di classe energetica uguale o superiore alla B.

Mutuo Arancio a Tasso Variabile di ING 11 Dicembre 2023: Questo mutuo propone una rata mensile di € 476,80, Tasso Variabile 4,08% (Euribor 3M+0,56%) e Taeg 4,28%. I vantaggi del mutuo di ING in caso di immobile di classe energetica A o B includono uno sconto extra dello 0,10% sul tasso di interesse. 🌱 Scopri il mutuo liquidità ING Conto arancio.

Mutuo a Tasso Variabile Crédit Agricole Greenback 11 Dicembre 2023: Quest’offerta prevede una rata mensile di € 486,05, Tasso Variabile 4,15% (Euribor 3M+0,80%) e Taeg 4,38%. Riservato esclusivamente ai giovani con meno di 36 anni, il Mutuo Greenback di Crédit Agricole presenta vari vantaggi.

Lo scenario energetico delle abitazioni italiane

Lo scenario energetico delle abitazioni italiane

Le ultime ricerche mostrano che circa l’81% delle abitazioni italiane rientra in classe energetica E o inferiori. La timeline per l’aggiornamento degli edifici prevede, come primo traguardo, il 2030 per elevare le abitazioni alla classe E almeno, il 2033 per raggiungere la classe D e infine, il 2050 per arrivare a un livello di emissioni pari a zero.

Le future direttive europee per l’efficienza energetica degli immobili potrebbero rappresentare una sfida per il patrimonio immobiliare italiano.

Moltissime delle nostre abitazioni sono infatti in classe energetica E o inferiori e la timeline per l’adeguamento degli edifici è posta con scadenze graduali: 2030 per la classe energetica E, 2033 per la D e, finalmente, 2050 per raggiungere un livello di emissioni nullo.

Il prestito per efficientamento energetico è uguale al mutuo green?

Il prestito per efficientamento energetico e il mutuo green sono due strumenti finanziari utilizzati per sostenere progetti di risparmio energetico e sostenibilità ambientale, ma differiscono in alcune caratteristiche fondamentali. Il prestito per efficientamento energetico è un prestito personale, solitamente di breve durata e di importo più basso, che può essere utilizzato per finanziare interventi specifici di efficienza energetica come l’installazione di pannelli solari, l’isolamento termico o la sostituzione di vecchie caldaie. Questo tipo di prestito non è vincolato all’acquisto o alla ristrutturazione di una proprietà immobiliare.

D’altro canto, il mutuo green è un tipo di mutuo ipotecario che può essere utilizzato per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione di immobili con caratteristiche di sostenibilità ambientale o di alta efficienza energetica. A differenza del prestito per efficientamento energetico, il mutuo green è vincolato a una proprietà immobiliare che funge da garanzia per il prestito. Inoltre, ha una durata e un importo di finanziamento generalmente maggiori rispetto al prestito per efficientamento energetico. Entrambi i tipi di finanziamenti possono offrire vantaggi fiscali e condizioni di finanziamento più favorevoli, ma la scelta tra i due dipenderà dalle esigenze e dalle circostanze specifiche del richiedente.

Mutui Green: il progetto di Banco BPM e la collaborazione di CRIF

Quanto costa comprare la prima casa in Classe A o B?

Ma quanto costa comprare una prima casa in classe A o B con un mutuo? Bisogna sottolineare che i mutui verdi, progettati per coprire la spesa di un immobile che nel tempo acquisirà un valore sempre più alto, sono offerti con condizioni particolarmente vantaggiose. Inoltre, per coloro che hanno meno di 36 anni, l’acquisto in una classe energetica superiore viene incentivato da ulteriori condizioni agevolate. Vediamo come.

Abbiamo simulato la richiesta di un under 36 per una somma di € 100.100 per 30 anni, su un valore dell’immobile di 200.500 euro. Ecco le migliori offerte di mutuo verde disponibili a 12 2023.

1. Mutuo a Tasso fisso Green di Findomestic a € 195 al mese;
2. Mutuo a Tasso fisso Giovani Green di Intesa Sanpaolo a € 446,55 al mese;
3. Mutuo Arancio a Tasso variabile di ING a € 476,80 al mese;
4. Mutuo Crédit Agricole Greenback Under 36 a Tasso variabile a € 486,05 al mese.

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio dei voti: 25255

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

🚗 AdvertisementBanner 250x250

Articolo precedente🌱 Qual’è un buon TAEG oggi, Novembre 2023?
Articolo successivoCalcolo dei tassi di interesse per i prestiti personali Novembre 2023