Home Domande frequenti Quali sono TAN e TAEG attuali? Tasso fisso o variabile?

Quali sono TAN e TAEG attuali? Tasso fisso o variabile?

147
Quali sono TAN e TAEG attuali?
Smart Ai Advertisement
5
(15455)

Nel mondo dei prestiti e dei finanziamenti, TAN e TAEG sono due termini fondamentali che ogni richiedente dovrebbe conoscere. Entrambi rappresentano tassi di interesse, ma con significative differenze. In questo articolo, analizzeremo questi tassi e forniremo un’analisi delle offerte attuali sul mercato.

Quali sono TAN e TAEG attuali?

Il TAN, o Tasso Annuo Nominale, rappresenta gli interessi che il cliente pagherà annualmente sul prestito ricevuto, senza tenere conto di eventuali spese accessorie o commissioni. Per quanto riguarda le offerte attuali fornite:

🤖 Smart Ai Advertisement

Younited Credit offre un TAN FISSO al 7,31% e un TAEG al 7,63%.
Banca Sella propone un TAN FISSO al 7,65% e un TAEG al 8,01%.
Agos finanziamento auto nuova ha un TAN FISSO del 7,70% e un TAEG al 8,70%.
Infine, Findomestic prestito crociera presenta un TAN FISSO dell’8,21% e un TAEG all’8,53%.

Il TAEG, o Tasso Annuo Effettivo Globale, è un indicatore che, oltre agli interessi, considera tutte le spese associate al prestito, come commissioni, imposta di bollo e altre spese accessorie. Questo dà un’idea più chiara del costo complessivo del finanziamento.

Cos’è il TAN?

Cos'è il TAN?

Il TAN, o Tasso Annuo Nominale, rappresenta gli interessi che il cliente pagherà annualmente sul prestito ricevuto. Esso non tiene conto di eventuali spese accessorie o commissioni. Ecco alcune delle offerte attuali:

  • Younited Credit: TAN FISSO al 7,31% con una rata di 199,80€ al mese.
  • Banca Sella: TAN FISSO al 7,65% e rata mensile di 201,09€.
  • Agos: TAN FISSO 7,70% con una rata mensile di 201,33€.
  • Findomestic: TAN FISSO all’8,21% con una rata di 203,80€ al mese.

Cos’è il TAEG?

Cos'è il TAEG?

Il TAEG, o Tasso Annuo Effettivo Globale, è un indicatore più comprensivo. Oltre agli interessi, considera tutte le spese associate al prestito, come commissioni, imposta di bollo e altre spese accessorie, dando un’idea più chiara del costo complessivo del finanziamento.

Ad esempio, l’offerta di Agost presenta un TAN del 7,50% e un TAEG dell’8,27%. Ciò significa che, oltre agli interessi, ci sono delle spese che fanno aumentare il costo effettivo del prestito. Questa offerta specifica propone una rata di 362,68 euro al mese suddivisa in 48 rate, con imposta di bollo su rendiconto annuale e di fine rapporto per importi superiori ad € 77,47.

Prestiti a Tasso Fisso o Tasso Variabile

Prestiti a Tasso Fisso o Tasso Variabile

Prima di prendere una decisione sul tipo di tasso da applicare a un prestito o a un mutuo, è essenziale comprendere a fondo le differenze tra tasso fisso e tasso variabile, e valutare i rischi e i vantaggi associati ad entrambe le opzioni.

Tasso Fisso: Come suggerisce il nome, un tasso fisso rimane invariato per tutta la durata del prestito. Questo significa che le rate mensili sono sempre le stesse e non ci sono sorprese. Questa opzione è ideale per chi cerca stabilità e prevedibilità nelle rate e non vuole rischiare eventuali aumenti dei tassi di interesse.

Tasso Variabile: Al contrario, un tasso variabile è legato a un indice di riferimento (ad esempio l’EURIBOR) e può quindi subire variazioni nel corso del tempo. Se l’indice di riferimento scende, anche la rata mensile potrebbe diminuire, offrendo un potenziale risparmio. Tuttavia, se l’indice sale, la rata aumenterà di conseguenza. Ciò significa che chi opta per un tasso variabile può beneficiare di tassi più bassi in alcuni periodi, ma deve essere preparato a possibili aumenti in futuro.

Il passaggio da un tasso variabile a uno fisso potrebbe essere conveniente in situazioni in cui si prevede un aumento sostanziale dei tassi di interesse nel futuro. Ad esempio, se ci troviamo in un periodo di tassi bassi e ci sono forti indicazioni che questi aumenteranno, potrebbe avere senso bloccarli optando per un tasso fisso. D’altro canto, se il capitale residuo del prestito o mutuo è diminuito notevolmente, e si ha la possibilità di rimborsare il prestito in breve tempo, il rischio associato al tasso variabile potrebbe essere limitato.

La differenza tra tasso fisso e variabile risiede nella loro stabilità:

  • Tasso Fisso: Il tasso d’interesse rimane invariato per tutta la durata del prestito. Questo dà certezza sulle rate e protegge dal rischio di eventuali aumenti dei tassi di mercato.
  • Tasso Variabile: Legato all’andamento di un indice di riferimento (come l’Euribor). Può variare nel tempo, influenzando l’importo delle rate. Questo può rappresentare un risparmio se i tassi scendono, ma un rischio se aumentano.

Qual è un buon TAEG oggi [n-date] Settembre?

Ad oggi il TAEG più basso per un prestito da 10.000 euro con una durata di 84 mesi è del 7,76% per la ristrutturazione della casa e l’arredamento, offerto da Younited. Questo TAEG è inferiore rispetto ad altre opzioni presenti nelle tue tabelle e potrebbe essere considerato un buon TAEG per il contesto e la data forniti.

Il TAEG rappresenta il costo annuale totale di un prestito, includendo interessi e tutte le spese correlate. Basandosi sui dati forniti, il TAEG più basso rilevato per un prestito da 5.000 euro è del 7,75%, per un prestito da 10.000 euro è del 7,76%, e per un prestito da 20.000 euro è sempre del 7,76%. In tutti questi casi, l’offerta migliore proviene da Younited. 🌱 Scopri quando scenderanno i tassi di interesse sui finanziamenti.

TAEG Attuale: Le Migliori Offerte sui Mutui a Tasso Fisso

  • Mutuo Base Under 36 – Crédit Agricole Italia: € 50.000 al 4,08% TAEG.
  • Mutuo a Tasso Fisso – BPER Banca: € 50.000 con TAEG del 4,18%.
  • Acquisto Tasso Fisso Last Minute – Green – Banco BPM: € 50.000 al 4,24% TAEG.
  • Mutuo Domus Fisso – Intesa Sanpaolo: Offerta di € 100.000 al 4,14% TAEG.

Fonte: MutuiOnline.it

TAN Attuale

  • Il tasso nominale mensile corrisponde a 0,34219%. Convertendolo in tasso annuo, otteniamo: TAN = 0,34219% x 12 = 4,11%.

Valutazione del TAEG

  • Un TAEG conveniente varia in base a molteplici fattori quali il reddito del richiedente, la capacità di rimborso, la durata e la tipologia di prestito.

Fonte: Facile.it

Tassi Prestiti Attuali

    • Younited Credit: TAN FISSO al 7,31% con una rata di 199,80€ al mese.
    • Banca Sella: TAN FISSO al 7,65% e rata mensile di 201,09€.
    • Agos: TAN FISSO 7,70% con una rata mensile di 201,33€.
    • Findomestic: TAN FISSO all’8,21% con una rata di 203,80€ al mese.

Calcolatore di Prestito

    • Importo: Selezionabile tra € 500,00 e € 30.000,00.
    • Durata: Selezionabile tra 12 e 120 mesi.
    • Rata senza Assicurazione: 362,68€ al mese con TAN al 7,50% e TAEG all’8,27%.
    • Rata con Assicurazione: 380,82€ al mese con TAN al 7,50% e TAEG all’8,24%.

Conclusione

Quando si valuta un prestito, è fondamentale analizzare sia il TAN che il TAEG per avere una visione chiara del costo totale del finanziamento. Inoltre, la scelta tra tasso fisso e variabile dovrebbe basarsi sulla propria propensione al rischio e sulle previsioni economiche future.

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio dei voti: 15455

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

🚗 AdvertisementBanner 250x250

Articolo precedenteQuanto costa un prestito? Quali sono i costi per richiedere denaro?
Articolo successivo🔍 TAN e TAEG: cosa sono? Qual è la Differenza? 🏦 Spiegata facile e veloce
Puoi seguire Prestiti.Online anche su Google News, cliccando sulla stellina  da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.