Home Domande frequenti Calo del Patrimonio Finanziario degli Italiani nel 2022: Una Perdita Storica

Calo del Patrimonio Finanziario degli Italiani nel 2022: Una Perdita Storica

41
Patrimonio Finanziario degli Italiani
Smart Ai Advertisement
0
(0)

Hai mai pensato a come stia andando il patrimonio finanziario degli italiani, specialmente in un periodo turbolento come quello che stiamo vivendo? Bene, se la risposta è sì, sei nel posto giusto. Oggi ci addentreremo nel mondo della finanza personale, esplorando l’andamento del patrimonio degli italiani nel 2022. Utilizzeremo dati e analisi dettagliate, come quelle fornite dal prestigioso 14° Global Wealth Report di Allianz e dai recenti Citywire Italia Private Banking Awards 2023, per capire meglio cosa sta succedendo.

La situazione, devo dirlo, non è delle più rosee: dal calo significativo degli asset finanziari lordi alle variazioni nelle strategie di risparmio delle famiglie italiane, ci troviamo di fronte a una serie di fenomeni che necessitano di un’analisi attenta.

Quindi, se sei interessato a sapere perché il patrimonio finanziario degli italiani ha registrato una perdita storica, superiore addirittura a quella della grande crisi finanziaria del 2008, continua a leggere. Ti prometto che sarà un viaggio istruttivo e, perché no, anche un po’ inquietante. Ma come si suol dire, meglio sapere che restare all’oscuro, giusto? Avanti, scopriamo insieme cosa sta succedendo.

🤖 Smart Ai Advertisement

Calo del Patrimonio Finanziario degli Italiani nel 2022: Una Perdita Storica

Calo del Patrimonio Finanziario degli Italiani
Fonte: 14° Global Wealth Report – Allianz • Elborazione Citywire

Nel 2022, la ricchezza finanziaria delle famiglie italiane ha registrato una forte diminuzione del 2.7%, superando persino le perdite vissute durante la crisi finanziaria del 2008.

Secondo il 14° Global Wealth Report di Allianz, gli asset finanziari lordi delle famiglie italiane sono calati del 5,1%, che diventa un -6,9% se si considerano gli asset finanziari netti. In termini di asset finanziari netti pro capite, ogni italiano avrebbe circa 69.350 €, una cifra che ha fatto scivolare l’Italia al sedicesimo posto nella classifica dei 20 paesi più ricchi del mondo.

Le principali classi di asset che hanno registrato forti cali sono i titoli e le assicurazioni/pensioni, con un -7.3% e un -4.6% rispettivamente. I depositi bancari hanno invece registrato una crescita del 6.0%.

Dettagli sul Calo degli Asset Finanziari nel 2022

Nel 2022, gli asset finanziari delle famiglie hanno subito una flessione significativa, con categorie diverse che mostrano andamenti variabili. Le assicurazioni e i fondi pensione hanno registrato la perdita più grande, con un calo del 12% del loro valore. I titoli non sono stati da meno, mostrando una battuta d’arresto del 7,1%.

Invece, i depositi bancari hanno mostrato una tenuta, crescendo dello 0,9%, sebbene questo rappresenti l’incremento più debole degli ultimi 11 anni. Questi dati mettono in evidenza un cambiamento nel comportamento di risparmio e investimento delle famiglie, con un ritorno più cauto verso la liquidità e una riduzione degli investimenti in asset più rischiosi come titoli e fondi pensione.

Classe di Asset Variazione 2022 (%)
Titoli -7.3
Assicurazioni -4.6
Depositi 6.0

Cambiamenti nei Comportamenti di Risparmio nel 2022

Il 2022 è stato un anno di cambiamenti significativi nei comportamenti di risparmio delle famiglie. La riduzione degli afflussi verso i depositi bancari è stata notevole, calando di un enorme 78,7% e attestandosi a 14,9 miliardi di euro. Questo è in netto contrasto con il risparmio complessivo, che ha mostrato una diminuzione meno drastica, scendendo solo del 44,1% a 80 miliardi di euro.

Gli acquisti di obbligazioni hanno raggiunto i 64,8 miliardi di euro, mentre sono stati venduti prodotti obbligazionari per 19,4 miliardi di euro. Questo scenario evidenzia un cambiamento di strategia da parte dei risparmiatori, con una maggiore enfasi sugli investimenti in obbligazioni e una minor propensione a mantenere liquidità nei conti bancari.

Analisi del Potere d’Acquisto e Indebitamento nel 2022

Nel 2022, l’inflazione ha avuto un impatto significativo sul potere d’acquisto del patrimonio finanziario delle famiglie. Nonostante una crescita nominale degli asset finanziari del 8,7% rispetto al 2019, l’inflazione ha eroso gran parte di questa crescita, lasciando un guadagno netto del solo 6,6% in tre anni.

In termini di indebitamento, la crescita è rallentata nel 2022, attestandosi al 2,8%, rispetto al 3,8% dell’anno precedente. L’inflazione e il rallentamento della crescita dell’indebitamento hanno messo pressione sui risparmiatori, sottolineando la necessità di strategie di investimento più efficaci per mantenere e aumentare il potere d’acquisto.

Situazione in Svizzera: Variazioni del patrimonio finanziario nel 2022

Nel 2022, la Svizzera ha visto una diminuzione del patrimonio finanziario lordo delle famiglie del 2.1%. Questo calo è significativo, soprattutto considerando che la Svizzera è uno dei paesi con il patrimonio pro capite più elevato al mondo.

La variazione nel patrimonio finanziario potrebbe avere diverse implicazioni sul mercato finanziario svizzero e sul benessere economico delle famiglie. È interessante notare che questo calo avviene in un contesto in cui Credit Suisse è stata acquisita da UBS, un altro colosso finanziario svizzero, che potrebbe ulteriormente influenzare la dinamica del patrimonio finanziario nel paese e subire una drastica riorganizzazione.

Patrimonio Finanziario Variazione 2022 (%)
Lordo -2.1

Le Causa Principali: Assicurazioni e Titoli in Calo, Risparmio Bancario Stagnante

La principale causa di questa perdita è stata il calo del 12% nella classe di asset legata alle assicurazioni e pensioni. Anche i titoli azionari hanno registrato una battuta d’arresto significativa, con una perdita del 7,1%.

Parallelamente, i depositi bancari hanno mostrato una crescita molto debole, con un incremento dello 0,9%, il tasso più basso degli ultimi 11 anni. Inoltre, il comportamento dei risparmiatori italiani è mutato drasticamente, con una riduzione degli afflussi verso i depositi bancari di un sorprendente 78,7%.

Scenario Globale e Andamento degli Asset Finanziari

Il calo della ricchezza non è un fenomeno isolato all’Italia. A livello globale, gli asset finanziari delle famiglie hanno registrato una diminuzione del 2,7%, la più grande flessione dalla crisi finanziaria del 2008. Anche in questo caso, le performance delle principali classi di asset sono state diverse.

Mentre titoli e assicurazioni/pensioni hanno visto forti cali, i depositi bancari hanno mostrato una robusta crescita del 6,0%. In termini assoluti, sono stati persi asset finanziari per un valore di 6,6 trilioni di euro, con il Nord America che ha registrato il calo più pronunciato (-6,2%), seguito dall’Europa occidentale (-4,8%).

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per valutarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio dei voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post.

🚗 AdvertisementBanner 250x250

Articolo precedenteEvergrande quotazione azioni in ribasso: ultime news sono molto negative
Articolo successivoCrisi del debito di Evergrande: Quali sono i fondi obbligazionari più esposti?
Puoi seguire Prestiti.Online anche su Google News, cliccando sulla stellina  da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.